Cose che mi hanno salvato #8

nature-landscape-lake-fall-forest-italy-trees-water-calm-1700x1062

Capolavoro della storia della musica.

Certo.

Di Bob Dylan.

Cantata da Bob Dylan.

Rifatta da altri e altre, alcuni miliardi di volte.


L’ho chiesto ai sassi.

Lo sanno pure loro.

Ma infatti io mica ti scrivo questo.

Ti racconto che cosa mi ha SALVATO.

Fin dalla prima volta in cui l’ho sentita.


Ti dico che era la voce di Antony Hegarty.

Che in quella frequenza, mi ha rapito.

Portato via, capisci?

Per un arco di tempo di cui, ancora, non si vede la fine.

foto: www.smsas.no
Annunci

Cose che mi hanno salvato #7

pexels-photo-415307

Di solito quando faccio fatica…sento fatica.

Ma quando ascolto questo pezzo dei Cave Singers, entro in un stato di trance.

Di preciso non so cosa mi risuoni dentro.

Saranno le mie origini tribali di qualche vita precedente?

Ok, la faccio più “commestibile”: è una canzone che mi piace tantissimo.

E io non posso stare fermo.


Il mio corpo saluta i freni e inizia ad emettere delle movenze inconsuete.

(Sì, uso le parole ‘movenze inconsuete’ per far un po’ di scena).

A quel punto, dovresti vedere le mie braccia e le mie gambe.

In quel momento hanno contemporaneamente 4 caratteri.

Asimmetriche. Elastiche. Autorevoli. Irrefrenabili.

Grazie a loro.


THE CAVE SINGERS – Dancing On Our Graves

foto: www.traspi.net

Cose che mi hanno salvato #6

1280px-sea_ice_terrain

Come dici? Norvegese?

Musiche di Grieg.

E poema di Ibsen.

Peer Gynt si chiama?

Capito.

°

Ma la musica invece?

In the Hall of the Mountain King?

Eh, quella mi carica tantissimo.

Cioè mi sembra esattamente il suono del riscatto.

Quello a piccoli passi.

°

Come essere una pallina di neve.

Hai presente?

Un pallina invisibile che diventa una valanga inarrestabile.

Potente.

Ultrapotente.

Che non puoi non notare.


EDVARD GRIEG – In the Hall of the Mountain King

foto: www.wikiwand.com

Cose che mi hanno salvato #5

guerra-sheeba-libano

Brividi e lacrime quella prima volta.

La compassione pulsava lungo il suono dei violini.

°

Lo guardo ancora questo pezzo. In ipnosi nostalgica.


Valzer con Bashir – Ari Folman

foto: www.altocasertano.wordpress.com

Cose che mi hanno salvato #4

screaming-trees-796310-600X368

Mia madre non ha mai ascoltato gli Screaming Trees.

Mio padre non ha mai ascoltato gli Screaming Trees.

Io sì.

Screaming Trees – Revelator

foto: www.muzobzor.ru

Cose che mi hanno salvato #2

maxresdefault

L’ha fatto.

Lui quel giorno si è inventato quel colpo.

In una frazione di secondo.

Ha deciso di farlo.

E l’ha fatto.


ALESSANDRO DEL PIERO – 4 dicembre 1994

foto: chefaticalavitadabomber.it

Cose che mi hanno salvato #1

P1200738

Da oggi apro la rubrica “Cose che mi hanno salvato”.

Salvato la vita, intendo.

E non è un’esagerazione.


MOBY – Memory Gospel